Punto di... partenza

in Home
18. 10. 25
posted by: Gianluca
Visite: 125
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Punto di... partenza

Finisce 1-1 fra Bellaria e Sala. Pareggio prezioso che conferma la crescita della nostra prima squadra.

Un altro punticino dal valore fondamentale, quello raccolto domenica scorsa dalla nostra giovane formazione di Prima Categoria. Guadagnato contro una delle più forti realtà del campionato, la Polisportiva Sala, e arrivato sotto condizioni atmosferiche proibitive che però hanno esaltato ancor di più la voglia di lottare dei ragazzi allenati da Paolo Reciputi. Un gruppo che piano piano sta trovando una sua fisionomia, dimostrando di poter tranquillamente lottare nella categoria per centrare quella salvezza che rappresenterebbe il punto di partenza per pianificare e programmare il futuro con più calma di quanto giocoforza si è stati costretti dagli eventi a fare in questa stagione.

Fonte: Corriere di Romagna di lunedì 22 ottobre

BELLARIA-POLISPORTIVA SALA  1-1

Bellaria: Mignani, Antonelli, Baldini (24' st Cuni), Aruci, L. Zoffoli, Floris, Zaghini, Di Cristofaro, Caporali, F. Chiussi, Gambuti (33' st B. Vasini). A disposizione: Sapucci, Magnani, Aragao, A. Vasini, V. Chiussi, Koci. All. Reciputi

Polisportiva Sala: Golinucci, Benedetti (10' st Fabbri), Pagan, Bartolini (24' st Marconi), Strambazzi, Calandrini, Canini (43' st Ghetti), N. Zoffoli (35' Orlandi), Pagliarani (35' st Pellegrini), Pallante, Vernocchi. A disposizione: Baldinini, Cialotti, Fiaschini. Allenatore: Bartolini

Arbitro: Balzano di Rimini

Reti: 2' st F. Chiussi (B), 7' Bartolini (PS) rig.

Ammoniti: Strambazzi. Espulso: 43' st Aruci

Punto importante in chiave salvezza per il Bellaria, conquistato sulla Polisportiova Sala, avversario sulla carta superiore e seconda in classifica. Partita pesantemente condizionata dal forte vento e dalla pioggia, che i padroni di casa meriterebbero di vincere viste le occasioni prodotte. Lo spettacolo del primo tempo è quello che risente maggiormente delle forti raffiche che non permettono di giocare. L'unica vera occasione capita a Gambuti, che sfrutta un erroraccio di Golinucci in uscita, ma l'attaccante bellariese, dopo aver aggirato il portiere, tira fuori a porta vuota.

La ripresa è leggermente più combattuta, anche se nessuna delle due squadre sembra davvero volere i tre punti: il Bellaria più per limiti tecnici e fisici, mentre il Sala a causa di una pessima partita dei propri uomini di maggior talento. Il vantaggio del Bellaria arriva al 2' grazie a una strepitosa azione sull'out di sinistra di Caporali che, dopo aver saltato due avversari, trova al centro Floris, bravo e altruista nel servire Chiussi che conclude a porta sguarnita. La reazione ospite, però, non si fa attendere e pochi minuti dopo giunge il pareggio. Antonelli atterra ingenuamente Vernocchi in area e sul dischetto si presenta Bartolini, freddo e preciso nel trovare l'angolino basso di sinistra. Al 36' grandissima opportunità per il Bellaria di passare in vantaggio, ma il tiro di Chiussi scoccato dal limite scheggia la traversa. Tuttavia, l'ultima palla-gol del match capita al Sala ed è clamorosa: al 47', da una mischia furibonda in area, la sfera finisce a Pallante liberissimo nell'area piccola di stoppare e prendere la mira, ma la botta di collo pieno termina incredibilmente fuori.

 

0
0
0
s2smodern
powered by social2s